Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Mutui sospesi fino al 2017: non è tutto oro quel che luccica

14/01/2015 in “MutuiOnline informa

moratoria mutui

Mutui congelati fino al 2017. La moratoria alla Legge di Stabilità, recentemente approvata a seguito dell’ emendamento del M5S, dovrebbe portare un po’ di sollievo a famiglie e PMI in difficoltà. Viene infatti approvata la possibilità di sospendere il rimborso della quota capitale dei finanziamenti a lungo termine.

Ancora incerte le tempistiche: per quanto riguarda i contratti di leasing si parla di un arco temporale inferiore ai tre anni, mentre per i mutui non è chiaro se sarà possibile scegliere il periodo di sospensione sulla base delle esigenze personali o sarà tassativamente di 36 mesi.

E’ stata invece confermata la tempistica in cui si potrà beneficiare del servizio, ovvero dal 31 dicembre 2014 al 30 marzo 2015. Più in dettaglio, i termini dell’operazione verranno definiti nei prossimi mesi dagli attori coinvolti nel processo, in particolare banche, associazioni di categoria e parti sociali.

E’ verosimile che gli accordi seguano quanto già stabilito da Abi ed Associazioni consumatori  nel cosìddetto "Piano Famiglie" ufficializzato nell’aprile 2013: in particolare, la sospensione dei rimborsi in relazione a determinate e documentabili situazioni di difficoltà, quali ad esempio la perdita del lavoro, la scomparsa di un familiare ecc.

Si tratta sicuramente di una possibilità interessante, cui si può aderire su base volontaria. Tuttavia, vanno fatte alcune precisazione, onde evitare di incappare in spiacevoli sorprese. Va evidenziato innanzitutto che l’operazione non è gratuita. Nel triennio della sospensione, chi ha acceso un mutuo deve continuare a pagare gli interessi; non è ancora stato stabilito con chiarezza se sull’importo totale del debito residuo o sulle rate sospese. In termini di oneri finanziari, il costo dell’operazione sarà più elevato, in particolare nel caso in cui gli istituti di credito calcolino gli interessi sull'intero debito residuo e non sulle rate sospese.

La moratoria alla Legge di Stabilità 2015 riguarda anche i debiti bancari delle micro, piccole e medie imprese. Per beneficiare della sospensione, occorre che le aziende possiedano determinati requisiti di accesso: chiaramente bisogna essere “in bonis”, ovvero privi di sofferenze, partite incagliate o esposizioni scadute/sconfinate da più di 90 giorni.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Mutui sospesi fino al 2017: non è tutto oro quel che luccica Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
I migliori mutui per ristrutturazione di ottobre pubblicato il 5 novembre 2017
I mutui più convenienti di giugno pubblicato il 12 giugno 2017
Le surroghe pesano sempre meno sulla domanda di mutui pubblicato il 1 dicembre 2017
Mutui, riprende quota il tasso variabile pubblicato il 18 settembre 2017
Rate del mutuo troppo alte? Ecco chi può chiedere la sospensione pubblicato il 20 settembre 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile