Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Servizi finanziari online: utilizzo in crescita

Il Rapporto del Censis 2011 svela i consumi sul web e sostiene l’affidabilità delle informazioni su Internet.

Sempre più italiani utilizzano Internet per la finanza personale e le operazioni bancarie. A rivelarlo è il 9° Rapporto sulla Comunicazione del Censis, che conferma la continua crescita del web in Italia (utilizzato dal 53,1% della popolazione) ed evidenzia come le operazioni bancarie occupino il terzo posto tra le principali attività effettuate su Internet nel 2011, precedendo addirittura gli acquisti online che seguono al quarto posto.

Secondo l’indagine il 22,5 % della popolazione in Italia svolge operazioni bancarie online: le percentuali più rilevanti si hanno nelle fasce d’età tra i 30 e 64 anni (28%) e tra coloro che hanno un titolo di studio più elevato (34,2%).

Dati che rimarcano la crescente dimestichezza con cui gli italiani gestiscono sul web i propri soldi e i propri investimenti, e che pongono in primo piano tutti i servizi finanziari online a partire dai servizi di home banking dei vari Istituti di Credito.

Tra i vari media, Internet aumenta anche la propria reputazione e credibilità. L’indagine rileva infatti che gli utenti censiti reputano le informazioni pubblicate su Internet maggiormente affidabili rispetto a radio, giornali e televisione.

I dati del Rapporto Censis confermano così gli elementi di successo del Gruppo MutuiOnline come punto di riferimento per le scelte finanziarie delle famiglie su mutui, prestiti, assicurazioni e conti bancari. Grazie ai propri marchi Mutuionline.it, Prestitionline.it, Cercassicurazioni.it e Confrontaconti.it, il Gruppo MutuiOnline offre la possibilità di confrontare le proposte di decine di istituti bancari e compagnie assicurative convenzionate. Il tutto con un’efficace politica di massima trasparenza e completezza delle informazioni, unita al supporto di consulenti esperti per effettuare la propria scelta.

A cura di:

Parole chiave

censis utilizzo internet reputazione internet mutuionline prestitionline

Articoli correlati