Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Mutui casa in calo nel primo semestre 2011 ma l'online continua a crescere.

21/10/2011 in “Analisi mercato mutui

Tendenza in calo per il mercato dei mutui. Lo rileva MutuiOnline.it dai dati nazionali diffusi da Banca d’Italia aggiornati al secondo trimestre 2011. Nel periodo aprile – giugno le banche italiane hanno erogato mutui alle famiglie per oltre 14,2 miliardi di euro, che portano a 27,74 miliardi l’erogato del primo semestre dell’anno. Rispetto allo stesso periodo del 2010 il calo delle erogazioni è quasi del -7%. Il primo semestre del 2010 aveva invece fatto segnare un +18% rispetto al 2009, quindi si conferma l’inversione di tendenza di quest’anno a seguito delle tensioni sui mercati finanziari e dell’interbancario. Si conferma il crescente utilizzo di internet per il confronto delle offerte e la richiesta del mutuo: MutuiOnline.it, comparatore e broker di mutui leader in Italia, raggiunge una quota di mercato nazionale del  4,13% (era il 3,3% dodici mesi fa), con quote crescenti nelle principali città: 6,3% di mutui intermediati su Roma, 5,4% su Milano, 5,2% su Torino e Napoli, 6,1% su Firenze e 5,7% su Genova.

Dalle elaborazioni sulle statistiche rese note da Banca d’Italia, MutuiOnline.it rileva andamenti diversificati per il mercato dei mutui nelle diverse provincie ed aree italiane. Roma si conferma la prima provincia italiana per erogazione mutui  con oltre 3,3 miliardi, in crescita del +8,9 % rispetto ai primi sei mesi del 2010. La quota sul totale Italia sale all’11,6% (era l’11% nel 2010), distanziando Milano che si attesta invece al 10,9%, in pratica immutata rispetto a dodici mesi fa. Anche a Milano crescono comunque le erogazioni, seppure ad un ritmo più contenuto: + 3,7%. Il valore erogato supera i 3,1 miliardi.

Tra le provincie più rilevanti del Nord, vivace il mercato mutui a Varese (+ 10,3% a 515 milioni di euro) e Como (348 miliardi, + 6,5%), ma in forte frenata a Bergamo (-11,1% a 606 milioni) e Brescia (- 7,4% con 623 milioni). Stabile Torino, la terza provincia d’Italia per i mutui, con un valore di 1,24 miliardi (+ 0,76%) pari al 4,3% del mercato nazionale. Genova arretra del 3,7% con 548 milioni di erogato, pari all’1,84% nazionale. Nel Veneto, cali un po’ ovunque: Venezia, ad esempio, arretra del - 3,6% con 481 milioni (1,7% del totale nazionale), e Verona crolla di oltre il -12% fermandosi a 480 milioni di mutui erogati. Spostandosi verso il centro, cali molto forti anche a Bologna e Firenze: rispettivamente del - 18,1% per Bologna e del -22,2% per il capoluogo toscano. Entrambe le città riducono così il proprio peso sul mercato mutui nazionale: 2,34% per Bologna (dal 2,77% del 2010) e 2,15% per Firenze (dal 2,68%). Dinamico, invece, il mercato a Napoli, che sale quasi a 900 milioni di erogato nel primo semestre 2011 (+ 1,64%) portandosi al 3,2% di quota e confermandosi la quarta piazza d’Italia per i mutui.

Nel sud, buon andamento anche a Palermo, con erogazioni in crescita del + 2,2% a 380 milioni e una quota nazionale dell’1,4%, e a Catania, dove la crescita è anche più forte: + 8,2% ad oltre 360 milioni.I mutui arretrano invece notevolmente a Bari, con un erogato di 561 milioni in calo del – 6,5% rispetto al primo semestre 2010 ed una quota nazionale in calo dal 2,1% al 2,02%. Sale invece Taranto del +13,1%, con un erogato di poco sotto i 200 milioni. A livello di macro-aree, i mutui tengono nel NordOvest, che con oltre 9,7 miliardi di erogato  (+1,8%) si conferma prima area per i mutui (35% del totale nazionale, in aumento rispetto al 33,3% del 2010).

Forte calo, invece, nel NordEst, con un erogato che scende sotto i 5,9 miliardi (– 11,7%) ed una quota sul totale nazionale che passa dal 23,3% al 21,2%. Calo più contenuto per il Centro Italia, con un – 6,4%, con mutui erogati che scendono a circa 6,5 miliardi. L’area resta comunque la seconda d’Italia per i mutui, con una quota del 23,6% (era del 24,4% nel primo semestre 2010). Andamento positivo per il Sud e le Isole: l’erogato complessivo sale del + 3,45% a 5,6 miliardi, con una quota sul totale nazionale che va dal 18,9% al 20,2%.

Come valuti questa notizia?
Mutui casa in calo nel primo semestre 2011 ma l'online continua a crescere. Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Mutui per i giovani: tutte le novità pubblicato il 9 luglio 2018
Mutui: i tassi sfidano le leggi del mercato pubblicato il 14 settembre 2018
I mutui più convenienti di agosto 2018 pubblicato il 31 agosto 2018
Mutui green: il futuro verde dei finanziamenti per la casa pubblicato il 10 luglio 2018
Spread e mutui: a che punto siamo? pubblicato il 3 settembre 2018
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile