Anatocismo

L'anatocismo è, in termini tecnici, la capitalizzazione degli interessi su un debito. Vale a dire che, in caso si accumuli ritardo nel pagamento della rata di un debito, il creditore può richiedere il pagamento di interessi sugli interessi dovuti, equiparandoli di fatto a un capitale. 

L'anatocismo è una pratica molto discussa e nel corso della storia è stata solitamente proibita, sia in tempi antichi che in tempi più moderni. Questo perché quando un creditore pratica l'anatocismo, un debito continua a crescere in modo esponenziale mano a mano che si accumulano ritardi nei pagamenti. Una persona che ha difficoltà a ripagare il suo debito, quindi, si ritroverà ancora più nei guai, perché il debito continuerà a crescere. L'anatocismo è negativo non solo per chi ha un debito, ma in fondo anche per l'economia in generale, dato che sul lungo termine saranno inferiori le probabilità che un debito venga estinto, visto che continua a crescere. 

La legge italiana, mediante gli articoli 1232 e 1233 del Codice Civile, permette l'anatocismo in alcuni casi specifici: 

  • In caso di finanziamento da parte di un istituto di credito, ad esempio tramite un mutuo, la banca in questione può richiedere degli interessi di mora se il mutuatario è in ritardo sui pagamenti, e gli interessi sono calcolati sull'intera rata del mutuo (vale a dire sia sulla quota capitale della rata che sulla quota interesse). 
  • In caso di domanda giudiziale. 
  • In caso la parte creditrice e quella debitrice si accordino in questo senso, cioè prevedendo il pagamento di un interesse sull'interesse, dopo la scadenza della rata di un debito. 

Ma facciamo un esempio di quello che significa l'anatocismo. Mettiamo che una persona richieda un prestito di 100.000 €, con una rata di 500 € al mese che include 450 € di quota capitale e 50 € di interessi. Da un certo momento in avanti non riesce più a pagare le rate, motivo per cui la banca gli applica un interesse ulteriore del 10%, per cui la sua rata cresce a 550 € al mese. Il suo debito, insomma, cresce in modo esponenziale e diventa sempre più difficile da ripagare.

Torna al glossario

RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile