Tipo di tasso

Tasso fisso
Il tasso e la rata restano uguali per tutta la durata del mutuo

Tasso variabile
Il tasso segue le variazioni dell’indice di riferimento (Euribor o tasso BCE). Il tasso e la rata varieranno quindi ad ogni aggiornamento secondo le modalità previste nel contratto (es.: mensile, trimestrale). Scegliendo uno dei due indici verranno visualizzati solo i mutui indicizzati con il parametro prescelto. Selezionando Tutti, per ogni banca verrà visualizzato il mutuo con il Taeg minore, senza distinzione di indice.

Tasso variabile con cap (tetto massimo)
Il tasso è variabile ma non potrà mai salire oltre un valore prefissato (cap). Anche se i tassi dovessero superare tale valore, il tasso applicato resterebbe quello del tetto massimo

Tasso variabile a rata costante (durata variabile)
Il tasso è variabile ma l’importo della rata è fissato all’inizio del mutuo. La rata quindi resta costante e si modifica la durata del mutuo: più lunga se i tassi salgono, più breve se i tassi scendono

Tasso misto
Durante la vita del mutuo, solitamente a scadenze predefinite (es: ogni due anni), è possibile scegliere tra tasso fisso e tasso variabile (opzione). Tasso e rata si comporteranno come quelle di un variabile classico e di un fisso classico fino al momento dell’opzione successiva.